Cogito Ergo Sum

Non è mai troppo tardi per realizzare i tuoi sogni nel cassetto e io sto realizzando il mio che ho accantonato 40anni fa. Finalmente scrivo dopo che ho fatto la chef, la guida a cavallo e la mamma a tempo pieno, e la sto ancora facendo. Che dire... la mia biografia ancora non riesco a scriverla.
Lunedì, 01 Maggio 2017 13:33

Visioni d'altrimenti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

Io non me la immagino una vita altrove, senza tutti questi agi, l'acqua calda la mattina, l'abat-jour accesa ad accompagnare gli ultimi pensieri della sera, i cassetti del frigorifero colorati dalla frutta e dalle verdure.

No, no, io non me l'immagino proprio una vita senza tutte queste cose, però cerco di tenere conto di quella marea di persone che trovano riparo dentro ad una capanna, i loro piedi macinano chilometri di strada per giungere ad una sorgente d'acqua, e se li va bene riescono a far ritorno a casa per la sera.

Come si può pensare di fare un salto su questo mondo e non capire che siamo bianchi, europei od occidentali per caso, e che non abbiamo nessun merito per questo, ci è piovuta dal cielo questa condizione di privilegiati seduti in prima fila.

E siamo ancora qui a discutere del colore della pelle, dello smalto per le unghie, dei numeri del superenalotto, e i gol della domenica.

Letto 96 volte Ultima modifica il Domenica, 04 Giugno 2017 13:50

Ultimi da Alessia Porta

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Significa vita
Devi effettuare il login per inviare commenti